Auto, Napoli terza città italiana per volumi vendita. Pascarella (Bmw): Così rispondiamo alla crisi da Covid

87

Responsabilità di impresa, tutela occupazionale, investimenti e difesa dell’ambiente. In Campania. come in ogni parte del mondo colpito dalla pandemia da coronavirus, occorre riscrivere le regole per far fronte alla crisi economica e sanitaria causata dal Covid. Nel comparto automobilistico, in casa Bmw e Mini, la risposta arriva da Napoli, terza città di Italia per volumi di vendita, con i nuovi 8.500 metri quadrati espositivi appena aperti al pubblico dal gruppo imprenditoriale M. Car Spa, totalmente innovativi, tecnologici e sostenibili. Alimentato con 200 kilowatt di pannelli fotovoltaici e una cabina di trasformazione 4.0, il nuovo showroom di via Antiniana vede l’impiego di una selezione di materiali riciclati, atossici e volti a fornire il maggiore efficientamento energetico della sede. “Un asset importante e imprescindibile di questa iniziativa che mira all’incremento occupazionale post Covid, anche se le indicazioni di mercato vanno nella direzione opposta” spiega Gaetano Pascarella ad M.Car Spa. “Il valore maggiore di un’azienda è rappresentato dai collaboratori e dalla formazione professionale e ciò è possibile solo creando strutture stabili nel tempo. Il nostro gruppo investe costantemente sul personale. Reperiamo risorse dal territorio per le sedi aziendali di Caserta, Teverola e Pozzuoli nel rispetto dei nostri dipendenti restituendo al territorio ciò che finora ci ha dato”.
Le enormi quadrature interne ed esterne, dal design raffinato e futuristico ed illuminate a led, assicurano il distanziamento sociale e il rispetto delle norme di sicurezza anti contagio da covid, in attesa della grande opening inaugurale prevista per l’8 dicembre, in occasione del trentesimo anniversario di attività.
L’industria dell’auto con la flotta Bmw e Mini è attenta al futuro all’insegna del green con una gamma sempre più ampia di auto elettrificate, ibride plug-in grazie anche alle moderne infrastrutture della nuova sede di Napoli dotata di dieci wall box di ricarica auto.
E di e-mobility si è parlato in diretta social dalla concessionaria, in occasione dell’atteso sorteggio a premi effettuato da Anna Pascarella che ha assegnato l’e-scooter bmw, il monopattino elettrico estratto a sorte tra i visitatori che hanno partecipato al SyArt Sorrento festival curato da Leone Cappiello e Rossella Savarese a Villa Fiorentino e che ha prodotto l’auto d’arte Serie 2 Gran Coupé Bmw wrappizzata con l’opera dell’artista spagnola Elvira Carrasco premiata con il trofeo Fata Verde dal responsabile marketing M.Car. Antonio De Bernardo.