Bufala Fest, nove giorni di degustazioni, show cooking e musica sul lungomare

60

Un grande villaggio sul lungomare di Napoli, due chilometri di gusto davanti alle bellezze del Golfo per raccontare un intero territorio, quello della Campania, e la bufala, legata al successo nel mondo della mozzarella ma che può dare di più, con il sapore e le proprietà della sua carne. E’ tutto questo Bufala Fest, la rassegna che si svolgerà da domani, sabato 7 luglio fino a domenica 15 luglio sul lungomare Caracciolo, offrendo al pubblico 53 stand di food, tra mozzarella, carne in tutte le sue declinazioni, pizze, dolci e tanto altro, il tutto esclusivamente con prodotti della filiera bufalina. Ma l’offerta non sarà solo di gusto: il Bufala Fest offre anche un ampio cartellone di spettacoli musicali sul grande palco montato alla Rotonda Diaz, i cooking show degli chef stellati e quattro workshop tematici con operatori, esperti e rappresentanti delle istituzioni.

IL GUSTO
“Non solo mozzarella” è il messaggio chiaro degli organizzatori Antonio Rea e Francesco Sorrentino, perché la rassegna approfondirà tutti gli aspetti del bufalo, a cominciare dalla carne, che ha proprietà nutritive eccezionali e poco conosciute. La carne di bufalo è infatti una carne rossa che si presta molto bene alle diverse esigenze alimentari, soprattutto di chi soffre di ipercolestrolemia, grazie all’assenza di grasso di infiltrazione all’interno della massa muscolare: la carne di bufalo contiene una percentuale di grasso più bassa di circa 4 punti rispetto alla carne bovina (15% vs. 19%) ed un buon rapporto fra grassi saturi e insaturi, indispensabili nella lotta al colesterolo. Infatti, 100 grammi di carne di bufala contengono circa 35 mg di colesterolo e apportano 130 Kcal contro gli 80 mg di colesterolo e le 280 Kcal circa della carne bovina. Le carni bufaline assicurano inoltre un buon apporto di zinco, ferro, cromo e vitamina B6 e B12. Potenzialità che stanno facendo breccia nei menù di importanti chef, anche stellati, che l’hanno inserita nei loro menù, declinandola con ricette gourmet: si va dall’insalata di carne di bufalo marinata con pomodorini, sedano e olio al basilico, al bufalo bollito o alla salsiccia col finocchietto selvatico. Ma la carne si può anche grigliare con un contorno di verdure, oppure mettere al forno in porchetta con un ripieno. Infine lo stufato, i rosticini, i ravioli, senza trascurare le tagliate e i filetti. Ricette che al Bufala Fest saranno preparate negli stand dei ristoranti ma anche dagli chef dell’Apci, Associazione Professionale Cuochi Italiani, e della scuola di cucina Dolce & Salato.

LO SPETTACOLO
Michele Zarrillo, Fabio Concato e Davinci. Sono alcuni degli artisti che animeranno il palco del Bufala Fest allestito alla Rotonda Diaz. Ogni sera, dalle 21.30, ci sarà uno spettacolo gratuito, con un cartellone fitto e pieno di sonorità capaci di soddisfare i gusti più diversi.
Il 7 luglio il palco sarà inaugurato da Carlo Faiello che si esibirà con Fiorenza Calogero e una di band sette musicisti nel suo show “Argiento vivo”, che rilegge le sonorità mediterranee, etniche e popolari in chiave contemporanea. L’8 luglio tocca a Rosario Miraggio con il suo tour “Siento Siento”, mentre il 9 luglio sbarcano sul lungomare Fabio Concato & i Musici che guideranno il pubblico in un viaggio carico di ricordi ed emozioni tra i suoi successi, attraverso atmosfere musicali inedite, tutte da scoprire, dalle prime canzoni fino ai brani più recenti. Il 10 luglio spazio al cabaret di Simone Schettino, in una serata aperta dalla musica dal Just Sound Quintet, che esegue attuando brani pop e jazz in chiave acustica.
L’11 luglio il Bufala Fest va alla scoperta di uno dei fenomeni del momento, gli youtuber. Sul palco saliranno Awed/Prezioso/Dose, tre dei musicisti e youtuber più amati dai giovani, poi arriverà la musica trap di Davinci, figlio d’arte di Sal Da Vinci proiettato nel sound della nuova generazione. A seguire, Franco del Prete & Sud Express, con lo storico batterista degli Showman e autore che lancia il suo nuovo album “La chiave”. Il 12 luglio Lalla Esposito & Massimo Masiello nello show “Dovunque sei” propongono un viaggio nella musica dei cantautori italiani reinterpretati in chiave jazz-swing. Il 13 luglio si impadroniranno del palco gli speaker e gli artisti di Radio Marte per uno show irriverente e travolgente. Il 14 luglio è dedicato alla tradizione con Mario Maglione & Gino Da Vinci nello show “Le melodie del golfo”, con la canzone classica napoletana. Il 15 luglio chiuderà il ciclo di concerti Michele Zarrillo con i suoi successi.

IL SOCIALE
Bufala Fest sarà impegnato anche nel sociale grazie ad un accordo con il Consorzio Co.Re. – Cooperazione e Reciprocità: attraverso l’Associazione Nata vita sarà coinvolto nella rassegna un gruppo di ragazzi diversamente abili nelle attività dei bar all’interno del villaggio di Bufala Fest nei due fine settimana 7/8 luglio e 14/15 luglio con l’obiettivo di facilitare e promuovere l’ingresso nel mondo del lavoro degli appartenenti alle categorie protette. Ma l’impegno premiato sarà anche quello a favore delle Piccole e Medie Imprese: domenica 8 luglio, infatti, Regione Campania, Ascom e Comune di Frattamaggiore consegneranno un riconoscimento agli avvocati Fulvia Pastore e Giancarlo Madonna per il loro lavoro nel sostenere lo sviluppo delle Pmi campane.

I WORKSHOP
Con l’obiettivo di creare e implementare il network tra le aziende che operano nel settore della filiera bufalina, VLCexperience ha organizzato tre Bufala Fest Workshop che si svolgeranno nell’area lounge privè del villaggio, in rotonda Diaz. Aperti a 30 operatori del settore, i workshop si svolgeranno seguendo una metodologia dinamica, con sperimentazioni come “La Teoria del Gioco” e il metodo dei “Sei cappelli per pensare”, nuove tecniche per scoprire i vantaggi del team building e definire realisticamente le proposte dei partecipanti. Durante gli incontri, saranno serviti piatti della filiera bufalina, sperimentazioni culinarie direttamente legati al tema affrontato in ciascuno dei workshop. Al termine dei laboratori, sarà sviluppata una bozza di documento con i risultati, le proposte e le dichiarazioni d’intenti degli stakeholder.

Si parte lunedì 9 luglio alle ore 18,30 con il primo Bufala Fest Workshop dal tema “Il turismo oltre l’evento: proposte per la valorizzazione dei percorsi della filiera bufalina””, un dibattito creativo per esplorare i percorsi della bufala e crearne di nuovi. Giovedì 12 luglio con “Carne di Bufalo, gusto e benessere”, sempre alle ore 18,30, medici, nutrizionisti, allevatori, rappresentanti della grande distribuzione e del mondo accademico si confronteranno sulle strategie di mercato da adottare per incentivare gli investimenti a favore della carne di Bufalo. Saranno presentati, poi, i dati nutrizionali e i vantaggi qualitativi della carne bufalina rispetto a quella bovina o suina mentre, con la metodologia creativa del pensiero laterale, si immagineranno le future strategie di intervento per promuovere il prodotto. Venerdì 13 luglio, ore 18,30, lo sviluppo creativo di idee sarà l’occasione giusta per scoprire le potenzialità della ricotta di bufala, l’ingrediente a cui è rivolto il workshop “Identità e peculiarità della ricotta di bufala campana Dop”. Infine, gli incontri tra stakeholder si concluderanno con l’evento “2018 Anno del Cibo Italiano”, domenica 15 luglio, per una serata esperienziale all’insegna della filiera bufalina, che contamina i propri prodotti con le altre filiere campane, in particolare, conserve, pasta, olio e vino.

GLI ORGANIZZATORI
Dichiarazioni di Antonio Rea, organizzatore di Bufala Fest:
“Bufala Fest vuole diventare un evento permanente nella città di Napoli, rivolto alle famiglie, ai genitori e ai bambini, ma anche agli stakeholder della filiera bufalina che avranno l’occasione di scambiarsi buone pratiche. Il motivo dell’evento è “Sempre di più” e per noi l’edizione 2018 del Bufala Fest è solo un punto di partenza: un evento può crescere solo se si rinnova in termini di qualità e offerta. Il tema di quest’anno sarà il Territorio, quindi la Campania e tutto il Sud. L’obiettivo è mettere in rete tutti i soggetti attivi nella filiera bufalina perché questo è un settore in crescita, capace di espandersi sempre di più purché sia raccontato”.
Francesco Sorrentino, organizzatore di Bufala Fest:
“Ai visitatori, oltre agli eventi dedicati allo specifico dei prodotti e delle novità di settore, offriamo un ampio e ricco calendario di eventi artistici, con concerti, stelle del cabaret, teatro, e youtuber. Un cartellone pensato per coinvolgere una grande varietà di pubblico offrendo un programma con diverse espressioni artistiche. Le serate saranno un appuntamento nell’appuntamento, pensiamo al cibo come espressione culturale e agli eventi come momento di esperienza comune”.

INFO
Dove e quando: Dal 7 al 15 luglio, sul lungomare Caracciolo di Napoli.
Gli orari: sabato e domenica gli stand sono aperti dalle 11:30 alle 16 e dalle 18 – alle 24. Dal lunedì al venerdì l’apertura è dalle 18 alle 24.
I prezzi: Il gusto al Bufala Fest si potrà assaggiare con i tre menù proposti: il Menu bambino, detto Buffy Meal, da 10 euro che prevede il Buffy Burger o la pizza margherita, un dolce o un gelato e una bevanda; il menu famiglia da 50 euro che prevede il pasto per 4 persone + caffè o liquore; il menu singolo da 14 euro.