Confindustria, i dati del Centro Studi: Pil, l’Italia accelera

35

L’Italia parte in accelerazione: il primo trimestre 2018 potrebbe essere superiore alle attese, vero motore gli investimenti sostenuti dagli incentivi. E’ quanto stimato dal Centro Studi di Confindustria nella Congiuntura Flash. L’Italia “beneficia pienamente dell’accelerazione mondiale tramite una robusta espansione dell’export, cresciuto soprattutto nei paesi extra-area, e degli investimenti in macchinari e mezzi di trasporto, come indicano le valutazioni dei produttori di beni strumentali”. Migliorano le prospettive per i consumi. Si rafforzano infatti i bilanci familiari, trainati dal recupero dell’occupazione e dallo slancio delle retribuzioni, dati i rinnovi nel pubblico impiego. Ciò a fronte di un’inflazione ancora bassa e che rimarrà frenata anche nei prossimi mesi sulla scia del calo a febbraio delle quotazioni del petrolio. Nel complesso, a compensazione di una chiusura del 2017 più fiacca del previsto, la dinamica dell’economia italiana nel primo trimestre potrebbe rivelarsi superiore alle attese, stando anche all’andamento molto positivo degli indicatori qualitativi.