Egitto, via libera ai contratti con Eni per gli idrocarburi nel Delta del Nilo

166

Il governo egiziano ha dato il via libera lo scorso 18 aprile, a due accordi con Ieoc, società controllata da Eni, e con l’azienda petrolifera britannica Bp per la ricerca e lo sfruttamento di idrocarburi nella zona del Delta del Nilo. Lo ha annunciato lo stesso esecutivo del Cairo in una dichiarazione ufficiale. “Il gabinetto ha approvato un progetto di legge che autorizza il ministero del Petrolio a firmare contratti di ricerca e sfruttamento di petrolio e gas nel Delta del Nilo con Egpc (la compagnia statale egiziana), Ieoc e Bp”, si legge nel comunicato. Nel luglio del 2015, Eni aveva effettuato un’importante scoperta a gas nel prospetto esplorativo Nooros, situato nella licenza di Abu Madi West, nel Delta del Nilo, 120 chilometri a nord-est di Alessandria d’Egitto.