Il Presidente Europeo del Comitato Economico e Sociale incontra le Università campane.

15

Il Presidente Europeo del Comitato Economico e Sociale, George Dassis, sarà tra Casal di Principe, Caserta e Napoli per incontrare le università, le istituzioni e la società civile, col fine di rimarcare il pieno sostegno dell’Europa nella lotta alla criminalità organizzata in Campania. Le visite istituzionali sono previste tra il giorno 15 ed il 17 del mese di giugno.

Il 16 giugno Dassis sarà al dipartimento di scienze politiche della Sun, il Jean Monnet di Caserta, per presenziare al convegno “+Europa +Università +Cultura +Legalità” organizzato dalla rete delle università campane. L’inizio dei lavori è previsto alle ore 9:30, con gli indirizzi di saluto dei rettori e delle autorità. Dalle 10:30 seguiranno gli interventi di Antonio Sciandone (Sun), Michele Mosca (Federico II), Luigi Mascilli Migliorini (l’Orientale), Isaia Sales (Suor Orsola), Angela di Stasi (Università di Salerno) e Antonella Tartaglia Polcini (Università del Sannio), tutti incentrati sulla cultura della legalità: dai beni confiscati alla corruzione negli enti locali, passando per le agromafie e l’immigrazione.

Dalle 11.30 il Presidente del CESE ascolterà le testimonianze personali degli studenti campani, e alle 12:00 porterà il suo contributo in un intervento, introdotto da quello del Sottosegretario del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Antimo Cesaro.

Venerdì 17 invece gli incontri si sposteranno a Napoli, più precisamente al dipartimento di scienze politiche della Federico II, dove è fissato un appuntamento alle 12:30 perl’inaugurazione del III Master in “Analisi dei fenomeni di criminalità organizzata e strategie di riutilizzo sociale dei beni confiscati”, affidata a Don Luigi Ciotti.

Il Comitato economico e sociale europeo, anche detto CESE, è un organo consultivo dell’Unione Europea, che comprende rappresentanti delle organizzazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro oltre che di altri gruppi d’interesse. Formula pareri su questioni riguardanti l’Unione per la Commissione europea, il Consiglio ed il Parlamento europeo, fungendo così da ponte tra le istituzioni decisionali e i cittadini dell’Unione.

Con questa visita Georges Dassis vuole apportare il pieno sostegno e la totale solidarietà del CESE alla lotta contro la criminalità organizzata e alla missione che le organizzazioni della società civile presenti sul territorio portano avanti insieme a sindaci, comuni e regioni, toccando con mano il lavoro da questi svolto per il riutilizzo dei beni sottratti alla criminalità e la promozione di una cultura della legalità.

Michele Vitiello