La preside del Regina Coeli di Napoli incontra Mattarella

64
In foto Angela Procaccini
Il prossimo martedì 20 Marzo alle ore 11.00, in un sala riservata del Quirinale a Roma, il Capo dello Stato Sergio Mattarella incontrerà la professoressa Angela Procaccini, preside dell’Istituto “Regina Coeli” di Napoli ed ideatrice del progetto scolastico di lettura intitolato “Viaggio Lib(e)Ro”.
L’incontro con il Capo dello Stato, aperto anche ad una rappresentanza di studenti di alcuni istituti scolastici di Napoli e Caserta, segue una commovente lettera su storie di vita vissuta, indirizzata al presidente della Repubblica e finalizzata alla sensibilizzazione della cultura fra i giovani. Un tentativo di approfondire questo argomento così delicato ed importante e di individuare un cammino che possa iniziare dai primi giorni fra i banchi di scuola per formare sani giovani che domani rappresenteranno cittadini civili e di esempio per una società migliore. Le parole utilizzate dalla Procaccini nella lettera indirizzata al Capo dello Stato, producono per chi le ascolta seriamente, un effetto di totale riflessione e non passano inosservate perché toccano il cuore.
La Procaccini è autrice di tanti libri: il suo ultimo volume è intitolato “D. Racconti di donne” ed è edito da Graus Editore. Una tragica data segna la vita dell’autrice, quella in cui la piccola figlia di soli undici anni, Simonetta Lamberti, fu vittima innocente della camorra in un agguato teso al suo papà, il magistrato Alfonso Lamberti.
Da allora tutto si è modificato ed il dolore di mamma è riuscita a trasformarlo in positività ed in azioni costruttive dirette a tutti i giovani in difficoltà ai quali si rivolge quotidianamente per sensibilizzarli ed educarli ad un messaggio di Legalità, Rispetto, Civiltà e soprattutto sano Amore e, attraverso la cultura, i libri questi principi si possono raggiungere. Nasce così, proprio della professoressa Procaccini, il progetto di lettura “Viaggio Lib(e)Ro” di cui è ideatrice, coadiuvata dalla promozione della Casa Editrice Graus.