Scavi di Pompei, una passerella aerea per ammirare le domus dall’alto

27

Nel Parco archeologico di Pompei sono iniziati i lavori per una struttura che consentira’ di visitare su passerelle sopraelevate l’Insula dei Casti Amanti. E’ stata gia’ varata la base reticolare di copertura dell’isolato dei Casti Amanti, che comprende due dimore di prestigio negli Scavi di Pompei. Su questa struttura sara’ collocata una nuova copertura con la realizzazione di un percorso con passerelle sopraelevate per la visita dall’alto della domus dei Casti Amanti, che prende nome dal famoso quadretto con lo scambio del languido bacio tra due amanti, proveniente da un triclinio con quadri raffiguranti tre banchetti, e della casa dei Pittori, insieme ad alcune botteghe. Delimitata da Via di Nola e Via dell’Abbondanza, l’area e’ interessata da un importante cantiere di restauro, di rifacimento delle coperture e di riconfigurazione delle scarpate. L’intervento consentira’ la visita e il contemporaneo completamento dello scavo e del restauro dell’intera insula. Il percorso aereo sara’ antisismico e integralmente sospeso sugli scavi per osservare da una prospettiva inedita l’insula mediante passerelle illuminate anche per l’accessibilita’ ai diversamente abili della quota del pianoro di Pompei. “Questo intervento, partito con la progettazione dal finanziamento del Grande Progetto Pompei, rappresenta uno dei piu’ importanti cantieri di tutela, restauro e valorizzazione in corso di esecuzione al Parco Archeologico di Pompei”, spiega il direttore Gabriel Zuchtriegel. Nei mesi di maggio e giugno il Parco archeologico di Pompei ha aperto al pubblico i suoi piu’ importanti cantieri di valorizzazione e restauro, consentendo attraverso il racconto e la visione in diretta degli esperti sul campo – archeologi, architetti, restauratori e ingegneri – di conoscere la delicata e al tempo stesso complessa attivita’ di restauro, ma anche di poter fruire in anteprima assoluta di dimore di eccezionale pregio e raffinatezza o di straordinaria condizione di ritrovamento. L’ultimo appuntamento e’ per domani 23 giugno all’insula dei Casti Amanti (e al Polverificio borbonico di Scafati). L’iniziativa e’ riservata agli abbonati alla My Pompeii Card e ai giornalisti interessati.