Whirlpool Napoli, 25 nuovo incontro con i ministri Orlandi e Giorgetti. Todde: Il progetto di consorzio va avanti

20
in foto una manifestazione degli operai della Whirlpool di Napoli davanti al Ministero dello Sviluppo economico

E’ stato aggiornato al 25 ottobre il tavolo al Mise sulla vertenza Whirlpool. In quella data saranno presenti, come richiesto dai sindacati, anche i ministri del Lavoro, Andrea Orlando e dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, e sarà nota la sentenza del Tribunale sui licenziamenti a Napoli (il 22 ottobre i giudici dovrebbero pronunciarsi sulla causa intentata dai sindacati proprio contro i licenziamenti dei 340 lavoratori Whirlpool della fabbrica di via Argine a Napoli). Nell’incontro di oggi, secondo quanto si apprende ,i sindacati hanno chiesto conto della norma di sostegno per i lavoratori Whirlpool di cui il ministro Giorgetti aveva parlato allo scorso tavolo da remoto.
Al tavolo Whirlpool al ministero dello Sviluppo economico è stato anche spiegato che per garantire continuità serve la cessione del ramo d’azienda in modo da salvaguardare lavoratori e garantire continuità. La viceministra allo Sviluppo economico Alessandra Todde avrebbe confermato durante la riunione che il lavoro del consorzio va avanti e che il progetto è estremamente serio. Le date annunciate del 15 dicembre per la Costituzione del consorzio e presentazione del Piano industriale per il riassorbimento del perimetro complessivo, ha spiegato Todde secondo quanto si apprende, sono confermate e il governo è disponibile a continuare tutte le interlocuzioni necessarie. Todde, infine, ha confermato che scenderà a Napoli la prossima settimana per incontrare i lavoratori nello stabilimento di via Argine a Napoli.