“Workeen”, nasce l’app che aiuta i migranti a trovare lavoro in Europa

132

Si chiama ‘Workeen’ ed e’ una app per aiutare immigrati, rifugiati e richiedenti asilo, in cerca di un primo impiego, a trovare lavoro nei vari paesi d’Europa. L’applicazione, nata dal progetto di ricerca europeo Horizon 2020 Sirius (acronimo di ‘Skills and Integration of Migrants, Refugees and Asylum Applicants in European Labour Markets’), è una delle prime ad offrire un training interattivo che aiuta immigrati di recente arrivo in Europa, ma anche cittadini europei, alla ricerca del primo lavoro, a trovare e mantenere un impiego. Facente parte del cosiddetto genere ‘serious game’, ‘Workeen’ guida coloro che cercano lavoro attraverso due livelli: il primo, relativo alla ricerca dell’impiego; il secondo dedicato all’integrazione nel posto di lavoro. In particolare, la prima fase aiuta gli immigrati a navigare attraverso le procedure burocratico-amministrative necessarie per poter ricevere un’offerta di lavoro in Europa, fornendo una check-list sui documenti necessari per poter cercare e chiedere un impiego nel Paese di accoglienza, dal documento d’identita’, alle certificazioni di conoscenza della lingue o quelle sulle esperienze lavorative ed educative maturate in precedenza, fino al permesso di lavoro.