Cinema, al Capri-Hollywood trionfano The Hateful Eight e Fukunaga

16

‘The Hateful Eight’ di Quentin Tarantino domina l’edizione del ventennale di Capri, Hollywood che si conclude oggi: oltre al premio per il miglior film, il festival ha assegnato riconoscimenti a due degli attori, Samuel L. Jackson e Jennifer Jason Leigh e alla colonna sonora di Ennio Morricone. Lo annunciano la presidente onoraria Lina Wertmuller e il segretario generale dell’Istituto Capri Nel mondo Pascal Vicedomini a nome del board di cui fanno parte tra gli altri, i ‘premi Oscar’ Bille August, Bobby Moresco, Gianni Quaranta, il regista Shekhar Kapur, Aurelio De Laurentiis, Fulvio Lucisano e Marina Cicogna, Franco Nero, Andrea Purgatori, Mimmo Calopresti, Tony Renis, Noa. Samuel L. Jackson e Jennifer Jason Leigh sono stati rispettivamente giudicati il miglior attore protagonista e la miglior non protagonista per il film (nelle sale italiane dal 4 febbraio, distribuito da 01) prodotto da Bob e Harvey Weinstein, e da Leone Group di Andrea e Raffaella Leone, produttori dell’anno. Il miglior regista è Cary Fukunaga per ‘Beasts of No Nation’. Per lui anche il premio per la miglior fotografia, mentre Idris Elba è il miglior attore non protagonista. L’opera sui bambini soldato in Africa è prodotta da Netflix e distribuita sulla sua piattaforma. Migliore attrice protagonista è Brie Larson (Room). Miglior sceneggiatura originale è quella di ‘Joy’ di David O. Russell. Al film ‘Carol’ di Todd Haynes sono andati i premi per la miglior sceneggiatura non originale (di Phyllis Nagy) e la miglior miglior scenografia (di Judy Becker). Migliori costumi a ‘Cenerentola’ di Kenneth Branagh, firmati da Sandy Powell, che ha ritirato anche il Legend Award e che ha portato in mostra a Capri i costumi da lei firmati per ‘Carol’. Miglior montatore è Pietro Scalia per ‘The Martian’. Accanto al premio per miglior colonna sonora assegnato a Ennio Morricone, per la musica da film è stata premiata anche la miglior canzone originale, ‘See you Again’ (da Fast and Furious 7). Miglior film di animazione è Inside Out. Miglior documentario ‘Resilienza’ di Paolo Ruffini, miglior film in lingua straniera ‘Labyrinth of Lies’ di Giulio Ricciarelli. Regista del futuro è Enrico Iannaccone per ‘La buona uscita’ presentato in anteprima assoluta. ‘Legend award’ anche al regista irlandese Jim Sheridan. L’attore belga Matthias Schoenaerts è la ‘rivelazione dell’anno’. Lo sceneggiatore Premio Oscar Bobby Moresco (Crash), che ha annunciato a Capri di essere al lavoro per il film su Lamborghini prodotto da Ambi Film, è l’Italian-American Icon 2016. Tra i riconoscimenti assegnati, premi anche ai registi italiani Giuseppe M. Gaudino, Guido Chiesa, Marco Ponti, Massimiliano Bruno, Riccardo Milani. E agli attori: Paola Cortellesi, Alessandro Cremona, Alessandro Siani (Telegatto speciale di Tv Sorrisi e canzoni), Francesco Pannofino, Giulia Elettra Gorietti, Federico R. Rossi. Per la musica al pianista Giovanni Allevi. Capri, Hollywood – The International, ha il sostegno del Ministero per i Beni e per le Attività Culturali (direzione generale Cinema), della Regione Campania (Assessorato Turismo e Beni Culturali), dell’Ice e della Città di Capri e del Comune di Anacapri, Rainbow, Iris-Mediaset, Ambi Pictures, Trenitalia, Snav, Tv Sorrisi e Canzoni e Radio 2 Rai.