Cittadini europei
concorso per studenti

18

L’Aiccre e il Movimento Europeo italiano lanciano l’ottava edizione del Concorso “Diventare cittadini europei” orientato  a sensibilizzare i giovani sulle responsabilità “planetarie” dell’Unione europea nei settori  ambientale e di aiuto L’Aiccre e il Movimento Europeo italiano lanciano l’ottava edizione del Concorso “Diventare cittadini europei” orientato  a sensibilizzare i giovani sulle responsabilità “planetarie” dell’Unione europea nei settori  ambientale e di aiuto allo sviluppo. Agli studenti il concorso chiederà di presentare idee e proposte innovative in grado di offrire nuovo slancio al processo di integrazione europea. Come nelle precedenti edizioni, il concorso è diretto a tutte le scuole secondarie italiane, di primo e secondo grado, e prevede forme di partecipazione di tipo misto, sia a titolo individuale, che come gruppo, classe o scuola. Tre tracce In particolare, i partecipanti al concorso sono invitati a redigere un articolo (anche in forma di intervista), un saggio breve, un manifesto o un video sulla base di una delle tre tracce previste. La prima: il 2015 sarà “l’Anno europeo per lo sviluppo”, un’occasione per informare, promuovere la partecipazione diretta, il pensiero critico e l’interesse attivo dei cittadini Ue e delle altre parti interessate in materia di cooperazione allo sviluppo e quindi sul ruolo che già oggi l’Unione europea esercita con questa forma particolare di solidarietà e secondo il motto “Il nostro mondo, la nostra dignità, il nostro futuro”. Gli studenti sono invitati a condividere l’importanza del tema, indicando in che modo vorrebbero fossero migliorate le politiche europee rivolte ai Paesi meno sviluppati del pianeta. La seconda traccia: verso la fine 2015 a Parigi si svolgerà la conferenza mondiale sul clima (Cop21). Quali sono l’atteggiamento, la strategia e le politiche che le istituzioni e gli Stati dell’Ue dovrebbero sostenere per affrontare più efficacemente il problema del cambiamento climatico e del deterioramento ambientale che sta impattando in modo sempre più drammatico sulla nostra vita? Infine, l’ultima traccia: nel 2015 saranno passati 70 anni dalla fine della seconda Guerra Mondiale e quindi anche dall’inizio delle azioni politiche che alcuni pionieri, quali Altiero Spinelli, hanno portato avanti promuovendo l’inizio del processo di integrazione europea come innovativo progetto di pace, benessere e democrazia. Cosa rappresenta, invece, oggi questa realtà per i giovani cittadini europei e come ritengono di poter diventare loro stessi portatori di ideali e valori in grado di influire sui futuri sviluppi a livello mondiale? Scadenza I partecipanti al concorso dovranno far pervenire i loro elaborati in busta chiusa (posta prioritaria) o via e-mail (segreteria@movimentoeuropeo.it) entro il 18 aprile 2015 al Consiglio Italiano del Movimento Europeo (Cime) – Piazza della Libertà, 13 – 00192 Roma. La premiazione è prevista per l’8 maggio nella cornice della Reggia di Caserta. Premi Il bando prevede vari premi, tra cui attestati di merito per le scuole e per gli studenti partecipanti, viaggi di studio, targhe e libri. Agli elaborati selezionati, inoltre, verrà data massima visibilità attraverso la pubblicazione sui siti internet e riviste curate dai promotori.


Le tre tracce del concorso 2015, anno europeo per lo sviluppo Conferenza mondiale sul clima 70 anni dall’avvio del processo di integrazione europea Chi può partecipare Tutte le scuole secondarie italiane, di primo e secondo grado Premi in palio Attestati di merito per le scuole e per gli studenti partecipanti viaggi di studio targhe e libri pubblicazioni su riviste e siti internet Scadenza 18 aprile 2015
Concorso-9-maggio-2015-DEF.pdf