Diabete, parte ‘Diaday’: controlli in farmacia

203
Secondo le statistiche almeno un milione di italiani è affetto da diabete, ma non lo sa; eppure bastano pochi secondi per misurare la propria glicemia e scoprire se si è un soggetto a rischio. E’ proprio questa fascia di persone che cerca d’intercettare “DiaDay”, la campagna di screening del diabete attraverso le farmacie italiane. Dal 14 al 20 novembre sarà possibile effettuare il test gratuitamente in farmacia: si tratta di una semplicissima autoanalisi, una micro puntura di un dito, per scoprire il valore della propria glicemia, ossia la percentuale di zucchero nel sangue. Il diabete, oramai a livello globale, può considerarsi una vera e propria pandemia: ecco perché dal 1991 è stata istituita la giornata mondiale del Diabete che cade ogni anno il 14 novembre. Quest’anno le farmacie italiane hanno voluto fare di più prevedendo un’intera settimana di controlli gratuiti: uno screening fortemente voluto dal Ministero della Salute che, per la prima volta attraverso le farmacie, conta di ottenere dati importanti soprattutto per la prevenzione futura. Oltre al controllo, infatti, in tutte le farmacie aderenti saranno raccolti, salvaguardando ovviamente la privacy delle persone, dati necessari allo screening come altezza, peso, sesso, età, abitudini alimentari, attività fisica. Per trovare la farmacia aderente più vicina basta andare sul sito www.federfarma.it “Ai cittadini chiediamo un dito per dar loro una mano”, è lo slogan che lancia Michele Di Iorio, presidente Federfarma Napoli: “La farmacia è sempre più un front office della salute”, un luogo dove non ci si limita solo a curare ciò che è già emerso, ma dove si prova ad individuare ciò che non è evidente, ed il diabete è proprio tra le patologie con il maggior “sommerso”.