“Mieloma ti sfido”, una campionessa olimpica di fioretto testimonial della campagna Ail

33

“È un piacere per me poter portare in giro un po’ di informazioni su questa malattia che purtroppo non e’ molto conosciuta, ma che colpisce parecchie persone. Come nella scherma si combatte, ci si sacrifica e si cerca di arrivare ad un obiettivo cosi’ dopo la diagnosi di mieloma si cerca di combattere e di arrivare alla guarigione”. Cosi’ Elisa Di Francisca, campionessa olimpica di fioretto, a margine dell’incontro per presentare la campagna ‘Mieloma ti sfido’ – di cui la schermitrice è testimonial – promossa dall’associazione italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma onlus e da La lampada di Aladino con il contributo non condizionante di Celgene. “Il parallelismo con la scherma – spiega Francesca Russo, direttore medico Celgene Italia – si presta molto bene al decorso della malattia. Dopo la prima diagnosi la malattia viene trattata, ma la prima volta, spesso, la cura non porta a guarire e quindi nella grande maggioranza dei casi c’è una ricaduta che può nuovamente essere trattata: è un percorso – conclude – fatto di attacco e difesa”.