Sea Watch a Lampedusa Arrestata la comandante

15

(AdnKronos) – La ha attraccato a Lampedusa. Ferma da tre giorni al largo dell’isola, intorno alle due di questa notte è entrata in porto forzando il divieto di ingresso. “Basta, dopo 16 giorni entriamo in porto”, ha scritto la ong su Twitter. Subito dopo l’ingresso in porto gli uomini della Guardia di Finanza sono saliti a bordo e hanno arrestato la comandante , che ha invocato lo stato di necessità per i 40 migranti a bordo, con l’accusa di resistenza o violenza contro nave da guerra, un reato che prevede una pena da tre a dieci anni.

La donna, come si apprende, è posta agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip. A questo punto salta l’interrogatorio che era previsto per oggi. Una motovedetta della Guardia di Finanza, durante le manovre della capitana tedesca nell’entrare in porto, ha provato a bloccare la nave cercando di impedire l’attracco ma è stato inutile perché Carola Rackete ha proseguito con le manovre.