Tommaso Edoardo Frosini, dal Suor Orsola al Cda del Cnr

247

Ci sarà per la prima volta nella sua storia anche un giurista nel Consiglio di Amministrazione del Cnr, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, il più grande Ente di ricerca italiano con i suoi 105 Istituti sparsi sull’intero territorio nazionale. Si tratta di Tommaso Edoardo Frosini, catanese, classe 1964, professore ordinario di Diritto costituzionale e di Diritto pubblico comparato all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già componente nel 2013 del Comitato di saggi della Presidenza del Consiglio sulle riforme costituzionali. Proprio a lui quest’anno era toccato l’onore della lectio inauguralis dell’anno accademico dell’Università Suor Orsola Benincasa alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una solenne giornata dedicata ai valori della Costituzione Italiana. 

La nomina di Frosini arriva con un decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, che recepisce l’indicazione della Conferenza permanente Stato-Regione e nel contempo designa anche Gloria Saccani, professore ordinario di patologia clinica all’Università di Parma, scelta nella terna di nomi indicati dalla Confindustria e dall’Unione italiana delle Camere di commercio. I due nuovi membri affiancheranno, dunque, nel Cda del Cnr, presieduto dall’ingegnere chimico napoletano, Luigi Nicolais, il componente designato dalla Crui, il medico barese Roberto Lagalla, già Rettore dell’Università di Palermo, e il componente eletto dal personale del Cnr, l’ingegnere elettronico napoletano Vito Mocella.