Città metropolitana di Napoli, 36 milioni in più nel bilancio per le opere pubbliche

29
in foto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli

“Grazie ad uno straordinario lavoro di squadra, basato essenzialmente sulla progettazione, il prossimo bilancio della Città Metropolitana di Napoli sarà ancora più ricco e soprattutto saremo in grado di costruire e acquistare nuove scuole andando oltre gli impegni che ci eravamo assunti con i cittadini dell’intero territorio dell’area metropolitana di Napoli. Abbiamo ottenuto un risultato – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris- strategico e importante per le scuole e strade, un grande lavoro messo in campo prima da me come Sindaco e poi dai tecnici che stanno lavorando con quello spirito istituzionale che serve ai nostri territori”.
“La nostra – ha concluso il Sindaco – è la Città Metropolitana che ha già investito la maggiore quantità di risorse sull’edilizia scolastica, impegnando fondi anche dell’avanzo assumendosene la responsabilità, e che oggi grazie a questo riparto potrà dare risposte importanti in termini di concretezza, tempestività ed efficacia. Davvero un nuovo segnale importante per i nostri territori”.
I 36 sei milioni di euro che saranno impegnati nel prossimo bilancio fanno parte di due diverse forme di riparto.
24,840 milioni sono la quota ottenuta a seguito delle richieste presentate al Mef e approvati dalla conferenza Stato-Città per il riparto del fondo di manutenzione straordinario, si tratta in pratica di spazi finanziari sui fondi già disponibili ma non utilizzabili a seguito dei vincoli di bilancio. Altri 11 milioni invece fanno parte del fondo nazionale presente nella legge di bilancio e ripartiti tra le città metropolitane in base ai progetti presentati.