Università, a Salerno il primo master in materiali sostenibili

63
in foto Aurelio Tommasetti, rettore dell'Università degli Studi di Salerno

“Sarà Salerno ad ospitare il primo master in materiali e tecnologie sostenibili per packaging polimerici e cellulosici (Matespack), unico in Italia per l’articolazione delle tematiche”. Ad annunciarlo è Aurelio Tommasetti, rettore dell’Università degli Studi di Salerno, che ha organizzato il master in collaborazione con l’Atif (Associazione Tecnica Italiana per la Flessografia). Il Master, rispondendo ad una crescente domanda da parte delle imprese del comparto, intende formare figure professionali ad alta qualificazione per operare nel settore privato manifatturiero e dei servizi dell’industria del packaging, in particolare quello alimentare. “Il corso – si legge in una nota – risponde alle esigenze di approfondimento e aggiornamento specialistico in un ambito tecnologico in continua evoluzione e fortemente orientato all’innovazione, alla competitività e alla sostenibilità ed in cui opera una rete di imprese di livello nazionale specializzate nella trasformazione di materie plastiche e cellulosiche e nella produzione di imballaggi”. Il master, che prenderà il via il prossimo anno accademico 2018/2019 avvalendosi anche del sostegno di diverse aziende del settore, verrà presentato ufficialmente domani (ore 10,30) a Vietri sul Mare (Salerno) in occasione del FlexoDay Sud 2018, promosso da Atif.