Avvocati, de Magistris reintegra due legali in ruolo dirigenziale

57

Rosa Cipolletta e Maria Rosaria Parisi, ex procuratori legali del Comune di Napoli, sono state reintegrate nella posizione di dirigenti dell’Area Legale del Comune e saranno a capo della nuova Unità Organizzativa Autonomia per il patrocinio, rappresentanza e difesa dell’Ente “per la tutela nelle controversie relative agli appalti di servizio e fornitura”. A sancirlo i giudici della sezione controversie di lavoro e previdenza della Corte d’Appello di Napoli che hanno accolto il ricorso presentato dai due avvocati di palazzo San Giacomo. Il sindaco Luigi De Magistris, lo scorso 13 agosto, ha firmato un decreto col quale si prende atto della sentenza della Corte d’Appello e si istituisce l’Unità per la tutela nelle controversie relative agli appalti, nell’Ambito del servizio Autonomo Avvocatura Comunale. Cipolletta si occuperà delle controversie che riguardano appalti superiori ai 300mila euro; Parisi di quelli superiori ai 100mila euro. Si tratta di un ambito che “per la sua rilevanza e strategicità – si legge nel decreto del sindaco – richiede l’attribuzione a livelli di responsabilità di natura dirigenziale” ed in particolare che il ruolo di dirigente “sia assegnato alla specifica professionalità di dirigente avvocato“.