Craxi, conversazione di Giuseppe Rippa con Luigi O. Rintallo a vent’anni dalla sua morte

24

A vent’anni dalla morte di Bettino Craxi, e a pochi giorni dall’uscita del film Hammamet di Gianni Amelio, il direttore di Quaderni Radicali e Agenzia Radicale Giuseppe Rippa e Luigi O. Rintallo ripercorrono in un video quegli anni ’80 in cui si aprì, scrive Agenzia Radicale, “lo spiraglio di una prospettiva inedita per l’Italia, da sempre stretta nella gabbia del bipolarismo consociativo fra democristiani e comunisti, all’insegna di una possibile alternativa laica e riformatrice capace di sostanziare una sinistra di governo nel Paese. Dopo il 1989, anziché assistere al dispiegamento di tale prospettiva, si è registrata una involuzione che ha allontanato il Paese dalla compiuta adesione ai principi di una democrazia liberale. Lo smantellamento dei partiti della prima Repubblica, seguito alle inchieste di Mani pulite, ha portato da un lato alla marginalizzazione dell’area laico-liberal-socialista e, dall’altro, ha reso la politica sempre più prigioniera di poteri e oligarchie tendenti a ridurre sempre più gli spazi della dialettica di una democrazia partecipata”.