Due giorni Alis, Guido Grimaldi: Una logistica più efficiente nel rispetto dell’ambiente

205

“L’Unione Europea ha ribadito più volte la necessità di ridurre drasticamente le emissioni di gas serra; la prosperità futura del nostro Paese dipenderà dalla capacità di tutte le sue regioni di rimanere pienamente integrate, sostenibili e competitive rispetto all’economia europea. Per questo fine è fondamentale poter contare su un sistema di trasporti sostenibile ed efficiente”. Così a Sorrento (Napoli), il presidente dell’Alis (Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile), Guido Grimaldi.
Il numero uno dell’Alis ha espresso soddisfazione per i risultati raggiunti: “Oggi Alis è considerata l’associazione di riferimento della logistica, del trasporto e della mobilità sostenibile: un network che conta più di 1300 imprese associate, oltre 140.500 unità di forza lavoro, un parco veicolare di oltre 103.000 mezzi, oltre 140.000 collegamenti marittimi annuali e più di 120 linee di autostrade del mare”.
“La logistica ed il trasporto sostenibile – ha aggiunto – comprendono una serie di tecnologie e di attività che hanno il fine di ridurre l’impatto ambientale dei vari anelli della catena, migliorando la qualità del servizio a costi più competitivi. Personalmente ritengo sia possibile ottenere una logistica più efficiente dal punto di vista della produttività che nello stesso tempo abbia un minore impatto sull’ambiente, attraverso l’utilizzo dell’intermodalità e l’impiego di mezzi di trasporto ad alta tecnologia che garantiscono efficienze nel pieno rispetto dell’ambiente”.
“Questo è l’anno dell’intermodalità: l’Unione Europea nel 2018 darà evidenza ai temi del trasporto multi modale” ha concluso Grimaldi.