Imprese: Natella, per manager periodo di transizione da industry 2.0 a 4.0

8

Milano, 11 lug. (Labitalia) – Manager con competenze digitali “ce ne sono ma dobbiamo avere un periodo di transizione, cioè passare direttamente dall’industry 2.0 al 4.0 richiede necessariamente una via di mezzo”. A evidenziarlo Pasquale Natella, amministratore delegato di Exs (Gi group), in occasione dell”EY Manufacturing Lab’.

“La cultura imprenditoriale italiana è abbastanza interiorizzata e con radici forti. Un manager con grandi competenze da multinazionale non funziona perché – sottolinea – vorrebbe cambiare il mondo su richiesta dell’imprenditore, ma quest’ultimo non è pronto a cambiarlo così velocemente e dunque l’executive che tende a velocizzare troppo, fa sentire l’imprenditore instabile, lo bypassa e parla con il middle management e torna la situazione vecchia”.

Insomma “oggi come oggi il manager executive del manufactoring deve avere un atteggiamento ibrido, essere orientato al nuovo, cominciare ad ascoltare il mercato e riuscire a bilanciare l’attenziione alla tradizione e quella alla cultura imprenditoriale e piano piano a a veicolarla”. Quindi “un processo – conclude Natella – che vede un focus sui risultati di breve e medio, non di lunghissimo periodo, che soddisfa l’imprenditore sul breve ma conduce la nave verso il porto giusto sui risultati di medio, sapendo bilanciare le necessità dell’imprenditore”.