Lavoro, in aumento a giugno domande Naspi e disoccupazione

35

Roma, 31 ago. (AdnKronos) – A giugno 2017 sono state presentate 8 domande di Aspi, 1 domanda di mini Aspi e 131.777 domande di Naspi. Nello stesso mese sono state inoltrate 307 domande di disoccupazione e 129 domande di mobilità, per un totale di 132.222 domande, il +3,8% rispetto al mese di giugno 2016 (127.385 domande). Lo rileva l’Inps, nell’Osservatorio sulla cassa integrazione.

L’Istituto ricorda che il primo maggio 2015 è entrata in vigore la Nuova prestazione di assicurazione sociale per l’impiego” (Naspi), che sostituisce le indennità di disoccupazione Aspi e mini Aspi. Per tanto le domande di prestazione che si riferiscono ad eventi di disoccupazione involontaria verificatisi entro il 30 aprile 2015 continuano a essere classificate come Aspi o mini Aspi, mentre le domande che si riferiscono ad eventi di disoccupazione involontaria verificatisi a partire dal primo maggio 2015, sono classificate come Naspi.

Le prestazioni per la disoccupazione involontaria Aspi e mini Aspi sono in vigore dal primo gennaio 2013. Pertanto le domande che si riferiscono ad eventi di disoccupazione involontaria verificatisi entro il 31 dicembre 2012 continuano ad essere classificate nell’ambito della disoccupazione ordinaria, mentre le domande che si riferiscono ad eventi verificatisi a partire dal primo gennaio 2013 e fino al 30 aprile 2015, sono classificate come Aspi e mini Aspi.